Eirenefest

Festival del libro per la pace e la nonviolenza

23-26 settembre 2021
Castello aragonese - Taranto
Con il Patrocinio del Comune di Taranto

In un mondo sempre più caotico, frenetico e disumano bisogna fermarsi a riflettere e cercare il senso profondo delle cose. Spesso i libri hanno avuto la funzione di suggerire una direzione.
Abbiamo bisogno dei libri per la pace e la nonviolenza. Abbiamo bisogno, oggi più che mai, di luoghi dove incontrarsi, dialogare e sperimentare le sfumature della nonviolenza.

Il Castello aragonese di Taranto - recentemente dichiarata “Città della pace”- è il suggestivo scenario del primo Festival del libro per la pace e la nonviolenza, che ospiterà  associazioni, istituzioni, case editrici, scrittori, giornalisti e personalità nazionali e internazionali, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Taranto.

Parleremo di un Mediterraneo di pace, dell’abolizione delle armi nucleari e della cultura della nonviolenza attraverso conferenze, incontri tematici e proiezioni di video, oltre al consueto spazio per la presentazione dei libri con i loro autori. 

Stop armi nucleari
Nel 2021 è entrato in vigore il Trattato per la proibizione delle armi nucleari, dopo la realizzazione di una Campagna Internazionale (ICAN) che ha coinvolto oltre 500 attori sociali in diversi paesi e che ha vinto il Premio Nobel per la Pace nel 2017. In Italia questo evento di portata storica non ha avuto l'eco che merita ed è necessario creare coscienza sociale sulla pericolosità di queste armi per l’umanità e il pianeta. Che il governo italiano ripensi la sua strategia, che sia coerente con l'Articolo 11 della Costituzione e firmi il Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari. All'interno di questa campagna Multimage, con Terra Nuova Edizioni ha pubblicato l'edizione italiana dell’Atlante dell’Uranio, con un approfondimento di Angelo Baracca e la prefazione di Alex Zanotelli,  invitati entrambe a presentarlo all’interno del Festival.

Cultura della nonviolenza, educare alla nonviolenza
Nella storia della nonviolenza, troppo poco studiata, ci sono esperienze disseminate su tutto il globo nelle diverse epoche e a diversi livelli. In Italia, alcune figure hanno  acquisito una rilevanza internazionale, a partire da Aldo Capitini, Danilo Dolci, Lanza del Vasto fino ad Alberto L’Abate e Nanni Salio, ma esistono correnti molto attive a livello nazionale e internazionale che meritano maggiore visibilità. La cultura della nonviolenza si sta sviluppando in modo creativo in tutti i settori della società ed è oggi pronta a far sentire la propria voce con proposte ed esperienze valide per la costruzione di un nuovo mondo. La cultura della nonviolenza deve essere l'asse portante dell'educazione, scolastica, familiare e sociale nonché metodo di insegnamento.

Mediterraneo, mare di pace
La cronaca degli ultimi decenni è fin troppo eloquente nel mostrare ciò che alcuni hanno cercato di non vedere. Le città-porto affacciate sul Mediterraneo hanno senza dubbio un diverso vissuto dell’attualità, poiché hanno nel loro bagaglio l’esperienza del contatto con le altre culture. Fin da tempi antichissimi i popoli di una sponda hanno esplorato le nuove terre e incontrato i popoli dell’altra sponda, attraversando il mare. Da questo incontro e dialogo oggi può affermarsi l’idea di un Mediterraneo come luogo di pace, dialogo e collaborazione. Vogliamo un mediterraneo denuclearizzato, privo di armi di distruzione di massa, luogo di incontri e non di naufragi.

Il nostro obiettivo è segnare l’inizio di un cammino permanente e duraturo verso un’altra visione del mondo con al centro le persone, la solidarietà, il dialogo, la convergenza, i diritti umani, l’ambiente, la diversità.


Per info: festival.nonviolenza@multimage.org

Programma fiera del libro, Castello Aragonese

giovedì 23 settembre ore 17 - 23

venerdì 24 e sabato 25 settembre ore 10 - 23

domenica 26 settembre ore 10 - 17

Programma eventi

in elaborazione

Invitati confermati (in ordine alfabetico)

Vittorio Agnoletto, Dario Arpaio, Angelo Baracca, Simone Casu,  Cinzia Cassanelli, Annabella Coiro, Geraldina Colotti, Cesare Dagliana, Anonino Drago,  Gloria Germani, Giovanni Guarino, Mimmo Laghezza, Anna Longo,  Moncef Marzouki, Anton Morà, Silvia Nocera, Elena Opromolla, Pat Patfoort, Gianmarco Pisa, Gianni Scotto, Vandana Shiva, Maurizio Simoncelli, Tony Robinson, Olivier Turquet, Franco Uda, Carlos Umaña, Alessandro Vanoli, Alex Zanotelli

Organizza: Multimage  

In collaborazione con: (in ordine alfabetico e in continuo aggiornamento): Associazione per i Diritti Umani, Centro Studi Sereno Regis, Centro Studi Umanisti "Salvatore Puledda",  Centro Studi Umanisti TiConZero, Città Visibili APS, Energia per i Diritti Umani onlus, Giustizia per Taranto, IALANA Italia, IRIAD,  Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, Mondo Senza Guerre e Senza Violenza,  Musicisti Contro le Guerre, Navdanya International, Operazione Colomba, PeaceLink,  Piccola Scuola di Pace "Gigi Ontanetti", Punto Pace di Pax Christi di Tradate.

Media Partner: Pressenza ; con  peridirittiumani.com 

Campagna soci

2 libri in omaggio per te e il 30% di sconto

L’iscrizione in abbonamento soci 2021 ha un costo di 20€ (10€ studenti e disoccupati) e prevede due libri in omaggio ed uno sconto del 30% su tutte le pubblicazioni.

La newsletter di Multimage

Iscriviti alla newsletter di Multimage per ricevere le ultime novità, offerte speciali ed eventi culturali che organizziamo. Inviamo pochissime email l'anno, niente spam, promesso!

Tavola disegno 1 copia 4arrow-leftarrow-rigthCreated with Sketch.Tavola disegno 1 copia 8checkcheckbox-offcheckbox-onTavola disegno 1 copia 9crossfacebookgooglehamburgerinstagramLinkCreated with Sketch.mailCreated with Sketch.map-markerTavola disegno 1 copia 2Tavola disegno 1 copia 3phoneCreated with Sketch.Tavola disegno 1 copia 7pinterestquoteradio-offradio-onTavola disegno 1 copia 14Tavola disegno 1 copia 5tripadvisortwitteryoutube